mercoledì 4 gennaio 2012

TRIGLIA SWIM

Mi piace costruire le esche artificiali per pescare (traina o spinning poco importa) ma non solo.
Questa è stata una prova, volta ad imitare una triglia. Anche se all'inizio avevo pensato di utilizzarla per la traina di fondo dedicata alla cattura dei dentici.
Infatti questa era un'esca assai utilizzata dai vecchi pescatori di "conzo" in particolare dal mio bisnonno "nonno Cosi" che non ho avuto la fortuna di conoscere ma di cui mi parla spesso mio padre.
Le triglie venivano pescate con le nasse e tenute vive dentro a delle tine di legno, fino al momento della calata del conzo. Non erano le sole a fare da esca, ma venivano alternate ad altri pesci nonchè ad esche morte.

Ma passiamo alla realizzazione dell'esca...

Ho abbozzato il disegno con quelle che potevano essere le sfumature che avrei dato alla fine.



Per poi passare al tridimensionale...



L'alloggiamento della piombatura...







Dopo aver sagomato il legno sono passato al taglio della coda...



Legno ayous (35x30x170mm)
Anellini incollati
Lunghezza finale 18cm, peso 93g.



Ovviamente non bastava che fosse simile esteticamente ma doveva riprodurre quelli che sono i movimenti del pesce in natura.
Per questo ho fatto in modo che affondasse di testa, mantenendo un assetto a 45° rispetto al fondale, in modo che facendo vibrare la punta della canna il muso potesse affondare nella sabbia, creando quella nuvola che la triglia fa quando grufola. Per aumentare questo effetto ho modificato la paletta.





...per ottenere il giusto assetto ho dovuto aggiungere del piombo...



Per avere una colorazione più realistica ho utilizzato del nastro di alluminio per realizzare i fianchi del pesce.



Prima di stendere l'alluminio ho colorato il dorso con un colore nocciola passato a bomboletta.
Poi ho passato una mano di resina per eliminare il gradino che forma l'alluminio.


Ed ecco l'esca finita...











IL VIDEO DEL NUOTO...









5 commenti:

  1. QUESTO PESCE NON SI PUO' TIRARE MA SOLO CONTEMPLARE!!!!! BELLISSIMO ANDREA !!!
    POI LA PALETTA E' UNA BUONA INNOVAZIONE!!
    IN QUESTO PERIODO INVERNALE POTREBBE ESSERE VERAMENTE INDICATA PER I ROMBI CHIARAMENTE DA SPIAGGIA O A WADING SU FONDALI SABBIOSI. SE LO VEDE IL VITAMINICO....MHHHHHH!!!!
    Dr.Bass

    RispondiElimina
  2. Ciao Giuseppe, ti ho inviato un messaggio.

    Grazie,

    saluti

    Andrea

    RispondiElimina